CONTRO ILGRAVISSIMO ATTACCO ALLE LOTTE DEI LAVORATORI DELLA LOGISTICA E AL SINDACALISMO CONFLITTUALE E ALTERNATIVO

Firenze -

Firenze: in risposta al grave attacco portato al Sindacalismo Conflittuale, che ha visto da parte della Procura di Piacenza emettere otto arresti contro altrettanti rappresentanti sindacali di USB e SI Cobas, accusati di praticare attività sindacale nell'interesse dei lavoratori “Secondo la procura tali scioperi sarebbero stati attuati con motivazioni pretestuose e con intenti 'estorsivi', al fine di ottenere per i lavoratori condizioni di miglior favore rispetto a quanto previsto dal contratto nazionale". Della serie un gruppo di lavoratori organizzati sindacalmente non può richiedere il miglioramento delle proprie condizioni lavorative, chiedendo miglioramenti rispetto al contratto "pirata o non" applicato al settore lavorativo.

Questo pomeriggio nella nostra città si è tenuta una affollata manifestazione di protesta e solidarietà con i compagni arrestati, promossa da USB e SI Cobas che ha visto anche la partecipazione di Associazioni, partiti e movimenti solidali.

Il tentativo chiaro di cercare di spengere e silenziare chi si oppone, in questo paese alle scelte antipopolari del Governo di unità nazionale non può e non deve passare.

Occorre costruire una forte unitaria risposta che riporti al centro la battaglia per il salario minimo, per la sicurezza sui luoghi di lavoro, la difesa del welfare, per lo sviluppo delle libertà sindacali sempre più compresse.

E’ grave inoltre  che contro questo atto gravissimo di repressione nessuno da cgil, cisl, uil abbia sentito la necessità di esprimere una parola, così come nessun esponente parlamentare che si definisce di sinistra !

Non ci fermeranno , non ci silenzieranno !

Questo sito usa i cookie

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti per migliorare la tua navigazione, per analisi statistiche sull’utilizzo del sito in forma anonima e per usufruire dei servizi di terzi quali la visualizzazione di video e la condivisione dei contenuti sulle principali piattaforme social. Se vuoi saperne di più clicca sul link “Ulteriori informazioni”. Cliccando su "Abilita Cookie", presti il consenso all'uso dei cookie. I cookie tecnici saranno comunque utilizzati