Pisa, case popolari: primi risultati ottenutI dalle nostre mobilitazioni sulle Barriere Architettoniche

Pisa -

Il 19 luglio, presso giardino Timpanaro di via Norvegia, si sono riunite la prima (edilizia) e seconda  commissione (sociale)  permanenti  del Comune di Pisa. La riunione si è svolta su sollecitazione della consigliera comunale di opposizione Antonietta Scognamiglio, nonché componente del Coordinamento Etico Caregivers di Pisa, che ha proposto e ottenuto di invitare alla riunione delle commissioni il nostro Sindacato.

Dopo una breve introduzione da parte della consigliera Scognamiglio (vicepresidente della seconda commissione) ci è stata data la parola, in quanto promotori di iniziative di denuncia sul tema delle Barriere Architettoniche (B.A), pubblicate recentemente da quotidiani locali, che hanno evidenziato alla cittadinanza le difficoltà incontrate da disabili a muoversi nei quartieri popolari.

Dopo aver ringraziato dell’invito e per l'iniziativa in un  luogo abbandonato da tempo e riportato alla  vita anche grazie alle nostre mobilitazioni, abbiamo avuto l’occasione di denunciare sul posto l'impossibilità  per una persona non deambulante di accedere  in autonomia al giardino, a causa di lavori fatti in fretta e furia dall’amministrazione, dopo ripetute nostre segnalazioni, così come l’inesistenza di un percorso interno adatto a coloro che hanno difficoltà di movimento, a causa del terreno sconnesso. Abbiamo anche evidenziato la situazione di degrado complessiva di tutto il quartiere sia a causa dei mille ostacoli per portatori di handicap, sia per la mancata manutenzione dei palazzi, del manto stradale, del sistema fognario, dell’illuminazione notturna, delle tante case vuote non assegnate. In sintesi, il giardino Timpanaro e' solo un mal costruito “fiore all’occhiello” in una periferia abbandonata.

Altro invitato alla riunione delle commissioni comunali L'assessore ai lavori pubblici Raffaele La Trofa, che non si è smentito per la sua ben nota foga elettoralistica, oltremodo fuori luogo in un momento di confronto sulle problematiche specifiche ed alla presenza di diversi portatori di handicap. Durante il suo lungo discorso La Trofa non si è risparmiato in accuse totalmente fuori luogo e false contro il nostro sindacato, che non vale neppure la pena di riportare.

Quello che importa è invece evidenziare la clamorosa smentita da parte della garante dei disabili dott.ssa Lia Sacchini, lì presente, e da altri portatori di handicap convenuti in sedia a rotelle sul posto, i quali hanno  evidenziato l'impossibilità  per loro  di accedere al giardino in autonomia, chiedendo la riattivazione  del tavolo sulle disabilità  per stabilire , una volta per tutte, un piano di interventi strutturati e pianificati e non più una tantum e su richiesta di singoli o famiglie.

Solo nel centro storico, come è stato evidenziato, sono state fatti alcuni interventi per l’abbattimento delle B.A. Le periferie sono state abbandonate.

L’impegno preso da vari consiglieri comunali, a partire dalla promotrice della riunione Scognamiglio, e' stato quello di portare avanti le istanze dei soggetti interessati e le criticità emerse sia dalle nostre parole, sia dal sopralluogo in loco. Siamo convinti che su questo tema così importante per i diritti e la dignità di tutti troveremo un appoggio da parte di chi, nelle istituzioni, porta avanti queste battaglie anche perché toccate direttamente da queste problematiche.

ASIA USB sarà al loro fianco, per sconfiggere la retorica e le vane parole con la denuncia, il conflitto, ma anche con proposte concrete.

 

USB – Federazione di Pisa

 Via Bovio 48 pisa@usb.it tel. 050.8667311

 

Questo sito usa i cookie

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti per migliorare la tua navigazione, per analisi statistiche sull’utilizzo del sito in forma anonima e per usufruire dei servizi di terzi quali la visualizzazione di video e la condivisione dei contenuti sulle principali piattaforme social. Se vuoi saperne di più clicca sul link “Ulteriori informazioni”. Cliccando su "Abilita Cookie", presti il consenso all'uso dei cookie. I cookie tecnici saranno comunque utilizzati