Rigassificatore Piombino, USB annuncia ricorso al Tar “ad adiuvandum” il Comune contro Regione Toscana e Snam

Piombino -

Sabato 17 dicembre i cittadini di Piombino sono scesi ancora una volta in piazza contro la decisione di installare un pericoloso impianto di rigassificazione nel piccolo porto toscano.

Presente una delegazione di lavoratori e del sindacato USB che ha annunciato, durante gli interventi conclusivi, di aver depositato attraverso lo studio legale Perticaro, un ricorso “ad adiuvandum” il Comune di Piombino contro la Regione Toscana e Snam. La prima udienza, per discutere della richiesta di sospensiva, si terrà a Roma mercoledì 21 dicembre.

USB Livorno e Piombino

Questo sito usa i cookie

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti per migliorare la tua navigazione, per analisi statistiche sull’utilizzo del sito in forma anonima e per usufruire dei servizi di terzi quali la visualizzazione di video e la condivisione dei contenuti sulle principali piattaforme social. Se vuoi saperne di più clicca sul link “Ulteriori informazioni”. Cliccando su "Abilita Cookie", presti il consenso all'uso dei cookie. I cookie tecnici saranno comunque utilizzati