Agenzia Entrate, rientri dal 15 settembre. Le ultime novità!

Firenze -

Molte colleghe e colleghi ci hanno chiesto notizie su cosa succederà negli nostri uffici a partire dal 15 settembre. Dopo l’incontro conclusosi nel tardo pomeriggio di ieri con la DRE, riteniamo urgente e necessario dare le prime informazioni su questo punto.

Le operazioni da concludere sono molte, per il momento quindi nulla muterà sostanzialmente riguardo alla presenza fisica negli uffici della toscana; sarà possibile, ove necessario, un leggero incremento delle presenze per l’erogazione dei servizi ed altre attività, ma sempre entro il tetto del 20/22% massimo, come previsto dagli accordi vigenti ed applicato fino ad oggi.

Come dicevamo, sono molti i lavori ancora da compiere prima dell’avvio della fase di “rientro in sicurezza”: dovrà essere definito il 50% del personale in smart working, con la redazione degli accordi locali, ove sia prevista fra l’altro anche la maggiore flessibilità; ci sarà quindi a breve un’ulteriore e veloce incontro con la DRE, ed a seguire gli incontri in ogni Direzione provinciale.

L’orientamento dell’amministrazione è indicativamente di due ore di flessibilità in entrata, dalle 7.30 alle 9.30, e così anche in uscita, ampliando le attuali fasce; in ogni sede poi andranno individuate le particolarità territoriali. Per la modalità lavorativa in smart working, l’amministrazione si è detta propensa a far ruotare a turnazione tutto il personale che lo ha richiesto.

Ieri è stato redatto il protocollo-quadro per la prevenzione e sicurezza del lavoratore nelle attività esterne; a seguire dovranno essere redatti i protocolli in tutti gli 11 uffici della toscana.

A tal riguardo comunichiamo che la  Commissione Tributaria Regionale ha inviato ieri anche alla USB il  “ Protocollo Anti-contagio Sedi MEF - Misure specifiche anti-contagio per la gestione delle udienze in presenza presso le sedi delle CCTT “, lo alleghiamo al comunicato.

Riguardo alla ricognizione sul lavoro agile effettuata in tutti gli uffici della toscana nella seconda metà del mese di agosto ed inizio settembre, a livello regionale ha dato i seguenti risultati:

21 % non interessati alla prestazione in lavoro agile

4% non risponde

75% interessato – fra questi sono compresi anche i lavoratori fragili, rappresentanti il 13%, ed esclusi dal computo del 50% in smart working.

Appena avremo i dati per singola provincia ve li invieremo, insieme all’altro materiale ed alle ulteriori informazioni sull’incontro di ieri.

Come sempre, scriveteci per eventuali richieste alla mail:

toscana.agenziefiscali@usb.it

USB PI - Esecutivo Regionale Agenzie Fiscali 

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni