Vertenza MT Logistica, passo avanti sul pagamento dell’ultima mensilità. Adesso il reintegro di tutti i lavoratori

Livorno -

Mentre c’è chi continua a parlare di pesante crisi del settore, i piazzali Bertani di Livorno sono pieni. Nell’ultimo mese i trasferimenti di auto dal porto alle aziende di logistica non si sono mai fermati.

L’incontro di giovedì in Regione, con la presenza di tutte le istituzioni cittadine e una rappresentanza di Bertani, ha sancito un piccolo passo avanti. La società appaltante garantirà l’erogazione dell’ultima mensilità a tutti i lavoratori. Ma sarebbe un grave errore pensare che questo risultato, seppur simbolicamente importante, servisse a risolvere questa vertenza. Bertani, in quanto responsabile in solido, avrebbe comunque dovuto pagare gli stipendi. I problemi sarebbero stati semmai sui tempi di erogazione.

L’incontro di ieri è stato importante perché ha visto le istituzioni assumere una posizione comune rispetto alla vertenza in corso. Nonostante ciò, e nonostante non vi sia una vera e propria crisi, Bertani non vuole trovare un accordo che preveda la riassunzione dei lavoratori MT alle MEDESIME condizioni contrattuali. È evidente che senza un passo avanti da parte sua nessuna altra società o cooperativa sarebbe in grado di tenere in piedi i costi dell’appalto. La strada principale resta quella di un’internalizzazione VERA del servizio di movimentazione interna che preveda l’assunzione di tutti i lavoratori MT. In alternativa un nuovo appalto che sia economicamente sostenibile.

Nei prossimi giorni la Prefettura di Livorno convocherà un nuovo tavolo. Fino a quella data il presidio permanente di fronte ai piazzali proseguirà con le medesime modalità di questi giorni. Fermo restando l’effettivo pagamento dell’ultima mensilità nei prossimi giorni, la volontà è quella di continuare a presidiare senza creare momenti di tensione ulteriori. L’aspetto più importante è trovare un accordo che chiuda finalmente questa vertenza. Ovviamente a seguito dell’incontro valuteremo con i lavoratori se mettere in campo nuove iniziative di protesta, più incisive.

USB Livorno

Questo sito usa i cookie

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti per migliorare la tua navigazione, per analisi statistiche sull’utilizzo del sito in forma anonima e per usufruire dei servizi di terzi quali la visualizzazione di video e la condivisione dei contenuti sulle principali piattaforme social. Se vuoi saperne di più clicca sul link “Ulteriori informazioni”. Cliccando su "Abilita Cookie", presti il consenso all'uso dei cookie. I cookie tecnici saranno comunque utilizzati