LA CONCERTAZIONE UCCIDE IL LAVORO

Siena -

 

LA CONCERTAZIONE UCCIDE IL LAVORO

 

la contestazione di oggi all'iniziativa della CGIL è servita ad evidenziare la contrarietà all'accordo tra CONFINDUSTRIA e UIL-CISL-CIGL sulla rappresentatività nel privato e alle politiche di austerità, precarietà e concertazione degli ultimi vent'anni.

Un sindacato dei lavoratori che si chiude in un albergo a quattro stelle per parlare di lavoro è emblematico della distanza che lo separa dal paese reale. La CGIL pensava di portare la sua Segretaria in un paesaggio “da cartolina” ma il conflitto sociale si esprime anche qui. Le politiche collaborazionista con i padroni hanno portato precarietà, inquinamento ambientale (basti pensare a cosa succede in Amiata) e disoccupazione.

La reazione squadrista del servizio d'ordine CGIL davanti ad una contestazione che si è limitata ad uno striscione, dimostra la volontà di reprimere qualsiasi forma di dissenso per nascondere il conflitto sociale e presentare questo territorio ancora come loro feudo.

Ma il disagio è troppo palese per poter essere negato anche nella nostra “bella e ridente” Siena.

 

USB_Unione Sindacale di Base

Confederazione dei COBAS

DAS_Dimensione Autonoma Studentesca

Rete della Conoscenza_Siena

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni